#lessonslearned En3preneur 2030 – imprenditori oggi a prova di domani!

En3preneur 2030 – imprenditori oggi a prova di domani!
Interventi in occasione dell’evento online En3preneur 2030 – imprenditori oggi a prova di domani!, del 16.03.2021: 

Alcune riflessioni di Marco dal Lago, SUPSI Entrepreneur Club, sulle competenze e strumenti necessari per sviluppare relazioni di successo nel mondo dell’imprenditoria e in un contesto aziendale: “Sviluppare un #mindset imprenditoriale non è importante soltanto per chi vuole fare impresa, ma è fondamentale per chiunque voglia entrare in un qualsiasi contesto aziendale […] Per integrarsi in team sempre più interdisciplinari e vari […] l’imprenditore deve sviluppare competenze legate all’#intelligenzaemotiva: #selfawareness, comprendere le proprie forze e debolezze, i propri valori “driver” e come impattano sull’esterno, […] #selfregulation, controllare gli impulsi emotivi tramite una helicopter view ed empatia […] #motivation cercare di essere positivi e di raggiungere i risultati con entusiasmo.

 

Alcune riflessioni di Jacopo Perfetti, imprenditore, autore e docente universitario, sull’importanza dell’#innovazione per adattarsi a uno scenario imprenditoriale in continuo #cambiamento: “Oggigiorno qualsiasi individuo è di fronte ad un bivio: innovare o uscire dal mercato. […] L’imprenditore smette di essere tale quando inizia a vedere il cambiamento non come un driver entusiasmante, ma qualcosa di cui avere paura. […] Una #softskill fondamentale è possedere un alto quoziente di #adattabilità, ovvero la capacità di reagire ad un determinato evento e trasformarlo in un’opportunità per reinventarsi. […] Mi piace pensare ai momenti di #crisi come delle #crisalidi: […] sono i problemi che fanno nascere le idee ed è la loro risoluzione che porta alla felicità.”

 

Alcune riflessioni di Francesca Casadei, Head of strategy, Havas Media Group, sul ruolo chiave giocato dalla componente #umana per realizzare una #mediaexperience efficace: “Il successo di alcune delle più grandi aziende tecnologiche è in gran parte dovuto alla loro capacità di realizzare un bisogno o desiderio umano. […] Amazon ci fornisce prodotti, Google risponde alle nostre domande e Facebook ci mette in contatto con altre persone. […] Per garantire la riuscita di una campagna di comunicazione digitale è necessario non scordare mai il punto di vista delle persone che fruiranno i nostri contenuti […] e i comportamenti ‘umani’ che sottostanno all’esperienza digitale. […] #digitalishuman.”

 

Alessandro Rimassa, Esperto di future of work, education e digital transformation, imprenditore, board member, co-founder Talent Garden Innovation School, ha presentato alcuni spunti di riflessione per costruire business from #scratch: Il funzionamento di un’impresa è il risultato della somma di fattori differenti: […] le persone, che devono essere sempre al centro del progetto […] la cultura aziendale, che funge da sistema operativo per guidare l’azienda […] il mercato di riferimento […] il tempismo, che consiste nel scegliere il momento giusto in cui entrare nel mercato […] ❺ la capacità di ascoltare tutti gli stakeholders […] ❻ e una discreta dose di fortuna

 

La propensione al #rischio e la mentalità proattiva sono qualità fondamentali per ogni #imprenditore secondo Andrea La Mesa, Tech entrepreneur: “Le #opportunità nell’imprenditoria sono alla base del #successo. […] L’errore è una fase fondamentale della crescita che permette di imparare velocemente, […] è un processo di apprendimento che deve essere affrontato con coscienza e relativa leggerezza. […] L’imprenditore si lancia nelle sfide e deve sbagliare per poter evolversi velocemente.”

 

Pim de Morree, Co-founder Corporate Rebels, analizza l’#agilità #organizzativa delle aziende come variabile preponderante nel favorire lo #sviluppo e l’#innovazione. “Cinque anni fa abbiamo iniziato il nostro viaggio per il mondo alla scoperta di pionieri – accademici, CEO e imprenditori – in grado di concepire e rendere il proprio luogo di lavoro coinvolgente e motivante. […]. I trend più diffusi che distinguono le loro organizzazioni dalle più tradizionali sono i seguenti:  ❶ lo spostamento dell’attenzione dai profitti ai valori e al significato dell’azione ❷ la trasformazione della piramide gerarchica in una rete di team ridotti e interconnessi  ❸ la leadership direttiva si evolve in una leadership di supporto il metodo di pianificazione e predizione viene sostituito dalla sperimentazione e dall’adattamento ❺ le regole e il controllo di gestione vengono sostituiti da relazioni fondate su libertà e fiducia ❻ l’autorità centralizzata si trasforma in autorità distribuita e l’informazione è accessibile e condivisa in tutta l’organizzazione .”

 

Guarda altre #lessonslearned qui!