• Nell’ambito dell’emergenza sanitaria legata al COVID-19 tanti sono gli sforzi messi in atto da istituzioni e da privati per contenere la propagazione del virus. Tra questi – considerata l’incertezza sull’evoluzione del virus e i tempi necessari alla realizzazione di un vaccino – è sicuramente d’attualità l’introduzione di soluzioni digitali di contact tracing. L’utilizzo di strumenti tecnologici per far fronte all’emergenza apre tuttavia il dibattito sul tema della protezione della privacy.


    Lugano Living Lab propone di approfondire vantaggi e svantaggi dei metodi di tracciamento, discutendone con autorevoli relatori attivi in diversi settori pubblici e privati, che potranno portare diversi punti di vista.

  • Tavola rotonda divisa in due panel con discussione e approfondimenti mirati.

    Programma
    Ore 17.00 – Apertura e saluti istituzionali
    Marco Borradori, Sindaco della Città di Lugano

    Ore 17.15 – Contact tracing: tra sorveglianza, sfera privata e visioni per la società
    Massimo Banzi – Co-fondatore di Arduino
    Philip Di Salvo – Ricercatore e giornalista
    Christian Garzoni – Direttore Sanitario della Clinica Luganese
    Markus Krienke – Professore di Filosofia moderna e di etica sociale alla Facoltà di Teologia di Lugano
    Patrizia Pesenti – Avvocato, Vicepresidente consiglio di amministrazione Credit Suisse Switzerland

    Il primo panel affronta il tema del contact tracing da un punto di vista tecnologico e dell’uso di questo strumento da parte di istituzioni e cittadini, affrontando quesiti sensibili: che garanzie abbiamo sulla tutela della nostra privacy? siamo disposti a rinunciare a parte della nostra sfera privata in funzione di un bene comune superiore? è corretto parlare di sicurezza o sorveglianza di stato? in che modello di società vogliamo vivere?

    Ore 18.30 – App SwissCovid: il punto della situazione
    Paolo Attivissimo – Giornalista
    Gianni Cattaneo – Avvocato specialista in diritto della protezione dei dati
    Matteo Colombo – Presidente dell’Associazione italiana dei Data Protection Officer
    Clelia Di Serio – Professore di Epidemiologia e Statistica medica, Università della Svizzera Italiana, Università Vita-Salute San Raffaele (Milano)
    Sang-II Kim – Capo della nuova Divisione Trasformazione digitale, Ufficio federale della sanità pubblica
    Il secondo panel affronta il tema del contact tracing portando l’esempio concreto dell’app elvetica per il Contact Tracing (SwissCovid). Saranno toccati aspetti tecnologici, legali e formali, di efficacia dello strumento e di sicurezza sanitaria.

    Ore 19.30 – Chiusura

    I moderatori

    Andrea Arcidiacono – Moderatore


    Andrea Arcidiacono, nato a Bellinzona nel 1966, mette radici a Berna negli anni Novanta, dove acquisisce un’esperienza pluriennale nel campo del giornalismo, delle relazioni pubbliche e della comunicazione integrata. Dopo la licenza in economia aziendale all’Università di San Gallo (HSG) lavora come corrispondente da Palazzo federale a Berna per il Corriere del Ticino e per la Televisione della Svizzera italiana. La passione per il sistema politico lo spinge ad avventurarsi nel mondo della comunicazione istituzionale, come portavoce dei Consiglieri federali Ruth Dreifuss e Pascal Couchepin al Dipartimento federale dell’interno a Berna. Si specializza nella gestione di progetti complessi, come la creazione del Servizio comunicazione e media all’Università della Svizzera italiana. Dal 2011 al 2016 lavora a Presenza Svizzera al Dipartimento federale degli affari esteri in qualità di responsabile della comunicazione del Padiglione svizzero a Expo Milano 2015 e del programma d’attività Gottardo 2016. Nel 2019 crea l’agenzia di comunicazione e relazioni pubbliche plurilingue Arcidiacono Consulting Partners che collega la Svizzera con l’Italia attraverso la sua rete di contatti nella politica, nell’economia e nell’innovazione.

    Giada Marsadri – Moderatrice

    Giada Marsadri ha studiato musicologia a Milano e Berlino e si è laureata all’Università degli Studi di Milano. Ha lavorato per il Dipartimento Cultura della RSI in qualità di redattrice e presentatrice della trasmissione Paganini; è stata anche una delle voci di RSI-Rete Due. Dopo essere stata assistente artistica di LuganoMusica, la stagione musicale del LAC di Lugano, è attualmente la responsabile del Premio svizzero di musica e della promozione musicale all’Ufficio federale della cultura a Berna. Dal 2014 è la madrina del Locarno Film Festival, dove presenta ogni sera sulla Piazza Grande.

     

    I relatori 

    Marco Borradori – Sindaco della Città di Lugano 

    Borradori è nato a Lugano nel 1959, dopo la laurea in legge all’Università di Zurigo, ottenuta nel 1983, pratica per alcuni anni la professione di avvocato. Nel 1991 viene eletto in Consiglio Nazionale. Un anno dopo diventa Municipale della Città di Lugano. Nel 1995 è eletto Consigliere di Stato del Canton Ticino e fino al 2013 dirige il Dipartimento del Territorio. Nel 2013 diviene Sindaco della Città di Lugano dove guida il dicastero Istituzioni. 

     

    Paolo Attivissimo – Giornalista

    Paolo Attivissimo (non è uno pseudonimo) è uno scrittore e giornalista informatico, divulgatore scientifico, conferenziere, traduttore e interprete tecnico e “cacciatore di bufale”. Ha scritto 18 libri di divulgazione informatica e oltre 100 articoli per “Le Scienze”. Dal 2006 conduce la trasmissione “Il Disinformatico” sulla Rete Tre della Radiotelevisione svizzera ed è consulente sulle tecnologie informatiche e la disinformazione mediatica per RSI, RAI e Mediaset. Ha accumulato circa 95 milioni di visite sul suo blog Disinformatico.info e 410.000 follower su Twitter. Nato a York (GB), vive e lavora a Lugano con la moglie Elena, due gatti e mezzo e troppi computer.

    Massimo Banzi – Co-fondatore di Arduino

    Massimo Banzi è il co-fondatore del progetto Arduino. È Interaction Designer, Educatore e sostenitore dell’Hardware Open Source. Ha lavorato come consulente per clienti come: Prada, Artemide, Persol, Whirlpool, V&A Museum e Adidas.
    Massimo ha avviato il primo FabLab in Italia che ha portato alla creazione di Officine Arduino, un FabLab/Makerspace con sede a Torino.
    Ha trascorso 4 anni all’Interaction Design Institue Ivrea (IDII) come Professore Associato. Massimo ha tenuto workshop ed è stato ospite di conferenze in tutto il mondo. Prima di entrare in IDII è stato CTO per l’incubatore Seat Ventures. Ha lavorato per molti anni come Software architect, sia a Milano che a Londra, su progetti per clienti come Italia Online, Sapient, Labour Party, BT, MCI WorldCom, SmithKlineBeecham, Storagetek, BSkyB e boo.com.
    Massimo è anche l’autore di “Getting Started with Arduino” pubblicato da O’Reilly. Collabora regolarmente all’edizione italiana di Wired Magazine e di Che Futuro, rivista online sull’innovazione.
    Attualmente insegna presso la SUPSI e l’USI a Lugano e il CIID a Copenhagen.

    Gianni Cattaneo – Avvocato specialista in diritto della protezione dei dati

    Gianni Cattaneo è attivo nel campo del diritto contrattuale, commerciale e della tecnologia, con particolare riferimento alla protezione della privacy e dei dati personali (settore pubblico e privato), al commercio elettronico, alla protezione della creatività (diritto d’autore e marchi), al settore Fintech e al Cloud Computing. Siede nella Commissione cantonale della protezione dei dati ed è docente di diritto alla SUPSI.

     

    Matteo Colombo – Presidente dell’Associazione italiana dei Data Protection Officer 

    Matteo Colombo, Presidente dell’Associazione Data Protection Officer | ASSO DPO e socio fondatore della società Privacy Desk Suisse SA. Da più di quindici anni è CEO di Labor Project srl, azienda da lui fondata, che opera nel campo della “compliance” e della formazione in materia di Privacy e D.Lgs. 231/01.

    A capo di un team di avvocati e consulenti, nel corso di questi anni ha seguito imprese private e pubbliche amministrazioni nell’adempimento del Testo Unico Privacy italiano e del GDPR. È DPO di diverse importanti società multinazionali.
    Relatore in molteplici eventi sui temi Privacy e D.Lgs. 231/01, docente nei corsi CAS GDPR e Master in ICT System, Security e Cybercrime presso SUPSI (Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana) e autore di diversi libri sul Regolamento (UE) Privacy.

    Nel corso degli anni ha conseguito certificazioni nazionali ed internazionali per competenze privacy quali ad esempio quella di Data Protection Officer (UNI 11697 – Certificazione CEPAS società di Bureau Veritas Italia SpA) e CIPP|E rilasciata da IAPP (International Association of Privacy Professionals).

    Philip Di Salvo – Ricercatore e giornalista

    Philip Di Salvo è un ricercatore post-doc presso l’Istituto di media e giornalismo dell’Università della Svizzera italiana (USI) di Lugano. Qui, fa ricerca sul whistleblowing, il giornalismo investigativo, la sorveglianza di Internet e le relazioni tra giornalismo e hacking. All’USI insegna giornalismo sia a livello bachelor che master. Nel 2018, Philip ha ottenuto un dottorato di ricerca in scienze della comunicazione dall’USI di Lugano con un tesi sull’adozione delle piattaforme online per il whistleblowing nel giornalismo. Dal 2018, Philip insegna anche presso Naba – Nuova Accademia di Belle Arti di Milano. Come giornalista freelance, Philip scrive per Wired, Motherboard/Vice, Esquire e altre testate, trattando gli impatti sociali della tecnologia. Presso l’USI, lavora anche come editor italiano dello European Journalism Observatory (Ejo).

    Philip ha ottenuto una laurea specialistica (Master) in gestione dei media presso l’USI nel 2012 e una laurea triennale in lettere presso l’Università degli studi di Milano nel 2010.

    Clelia Di Serio – Professore di Epidemiologia e Statistica medica, Università della Svizzera Italiana, Università Vita-Salute San Raffaele (Milano)

    Professore Ordinario di statistica medica ed epidemiologia aggregato da Gennaio 2020 presso la facoltà di Scienze Biomediche dell’Università della Svizzera Italiana e in ruolo dal 2014 presso l’Università Vita-Salute San Raffaele. Già presidente della International Biometric Society (sezione italiana) è autore di oltre 120 pubblicazioni nell’area medica e di neuroscienze sulle maggiori riviste internazionali acquisendo negli anni importanti incarichi di coordinamento di ricerca internazionale su tematiche di statistica medica inerenti allo studio dei fattori prognostici e predittivi delle malattie infettive e croniche. In particolare negli ultimi anni ha lavorato intensamente sul tema della riproducibilità della ricerca biomedica e della integrità dei dati. Sta svolgendo una intensa attività di ricerca sul ruolo delle comorbidità e dei farmaci nei pazienti COVID in molte coorti di dati, con una attiva e stretta collaborazione con l’Ente Cantonale Ospedaliero nella valutazione della coorte ticinese.

     

    Christian Garzoni – Esperto malattie infettive, Direttore Sanitario della Clinica Luganese

    Medico e ricercatore ticinese, ha una formazione in medicina interna e malattie infettive. Dopo una formazione clinica e un periodo di ricerca all’Università di Ginevra, è stato capo clinica all’Inselspital di Berna e ha ottenuto la libera docenza all’Università di Berna. Dal 2011 è attivo presso la Clinica Moncucco come medico internista e come responsabile di malattie infettive e dal 2014 come Direttore Sanitario. Parallelamente è titolare di uno studio medico di gruppo attivo nella medicina di famiglia. Sin dall’inizio dell’Emergenza COVID è stato integrato nello Stato Maggiore di Condotta come specialista in malattie infettive e è stato responsabile medico della trasformazione della Clinica Moncucco in un ospedale finalizzato alla cura di fino a 200 pazienti COVID. È stato autore di più di 70 pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali e ha vari progetti in corso anche nel campo del virus COVID. Sposato, ha tre bambini.

    Sang-II Kim – Capo della nuova Divisione Trasformazione digitale dell’Ufficio federale della sanità pubblica

    Sang-II Kim è medico e informatico e lavora nel settore dell’informatica sanitaria da oltre 20 anni. Dopo 10 anni clinici come radiologo, è passato all’industria della tecnologia medica e ha lavorato per molti anni nel settore in vari ruoli nello sviluppo di software. Dal 2007 ha ricoperto diverse posizioni nel movimento eHealth in Svizzera e ha contribuito alla realizzazione del dossier elettronico dei pazienti (EDP) in Svizzera. Ha molti anni di esperienza nel contesto dell’eHealth, sia a livello nazionale che internazionale, soprattutto nel campo della standardizzazione. Dall’aprile 2020 è a capo della nuova Divisione Trasformazione digitale presso l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). In questo ruolo è responsabile della promozione della digitalizzazione all’interno dell’UFSP e in particolare del sistema sanitario svizzero nel suo complesso, nonché della valutazione e del contributo all’introduzione delle nuove possibilità innovative. Sang-Il Kim è responsabile della nuova applicazione SwissCovid della Confederazione Svizzera sviluppata per sostenere il tradizionale tracciamento dei contatti.

    Markus Krienke – Professore di Filosofia moderna e di etica sociale alla Facoltà di Teologia di Lugano

    In qualità di professore di Filosofia moderna e di etica sociale alla Facoltà di Teologia di Lugano, Markus Krienke si impegna per una conciliazione critica tra cristianesimo e modernità attraverso l’attualizzazione del pensiero di Antonio Rosmini. Egli è direttore della “Cattedra Antonio Rosmini” della FTL e della VideoCattedra Rosmini. Professore invitato presso la Pontificia Università Laternanense, Roma e Docente presso lo Studio teologico S. Francesco, Milano, affiliato alla Pontificia Università Antonianum, Roma. Inoltre, è membro del Comitato scientifico della Fondazione Konrad-Adenauer, Roma, e direttore della Collana “La Rosminiana”. Ulteriori impegni scientifici e culturali li svolge in qualità di membro del Consiglio scientifico della “Rivista Rosminiana” e della Rivista online “L’Ircocervo”, e come membro del Comitato scientifico dell’annuario “Anthropolica” e dell’annuario “Veritas et Jus”. È inoltre socio ordinario del Centro Studi Jacques Maritain, Portogruaro. A Lugano egli collabora con l’Organizzazione cristiano-sociale ticinese, con la radio e la televisione RSI e con il settimanale “Il Caffè”. Dal 2013 Krienke è Membro dell’Accademia Europea delle Scienze e delle Arti. 

    Patrizia Pesenti – Avvocato, Vicepresidente consiglio di amministrazione Credit Suisse Switzerland

    Patrizia Pesenti ha conseguito il Master in giurisprudenza all’Università di Zurigo e la patente di avvocato in Ticino. Dopo aver ricoperto la funzione di Giudice a Lugano, nel 1999 è stata eletta nel Consiglio di Stato del Cantone Ticino e rieletta per tre legislature. Dal 2011 al 2016 ha assunto la responsabilità dello sviluppo aziendale della Ringier, contribuendo in particolare alla trasformazione in una società principalmente digitale. Come membro dello Steering Committee ha partecipato alla costruzione di Digitalswitzerland, una iniziativa delle maggiori aziende svizzere per promuovere la crescita e lo sviluppo delle tecnologie digitali innovative. Dal 2017 fa parte del Consiglio di amministrazione di Credit Suisse Switzerland, di cui ha assunto la Vicepresidenza dal 2019.
    Siede inoltre nei consigli di amministrazione della Rega e della Università di Lucerna. Fa parte del comitato direttivo della Swiss Blockchain Federation, del Sustainable Development Network e del comitato direttivo della Europäische Akademie für Wissenschaft und Kunst. 

     

     

     

     

  • Contact Trancing - Best of

    Contact Tracing - Relatori

  • Contact tracing: tra sorveglianza, sfera privata e visioni per la società ITA

    Contact tracing: surveillance, privacy and visions for the society ENG

    App SwissCovid: il punto della situazione ITA

    SwissCovid App: state of the art ENG