• Contesto del progetto:
    Il progetto eQuiD nasce sullo stimolo delle Linee di Sviluppo della Città di Lugano 2018-2028 dedicato ai temi della sostenibilità e al contempo dell’integrazione consapevole della tecnologia nella comunità cittadina.

    Perchè il nome eQuiD: 
    Possiamo leggere eQuiD, con la “e” che corrisponde ad elettronico e “quid” a qualche cosa: ovvero “un qualche cosa di elettronico“. Oppure come diminutivo di equidistanza, ovvero “posizione intermedia tra parti contrapposte”.
    Nel contesto dato dalla digitalizzazione vediamo l’effetto positivo di un aumento dell’accesso all’ informazione e alla conoscenza da parte di molti. Tuttavia sono da considerare anche aspetti negativi, soprattutto in termini di sostenibilità. Sostenibilità nell’accezione completa del termine, ovvero ambientale, sociale ed economica. Pensiamo ad esempio alla gestione dei rifiuti elettronici per quanto concerne l’ambiente (“e-waste“), al cosiddetto divario digitale per gli aspetti più sociali (“digital divide”) ed al ridotto ciclo di utilizzo dei dispositivi elettronici se ci riferiamo agli aspetti economici.

    La risposta del progetto eQuiD:
    Il progetto eQuiD vuole fornire una risposta concreta alle problematiche di sostenibilità (economica, ambientale e sociale) date dai dispositivi elettronici.

    Il progetto eQuiD si occupa quindi di:
    • Fornire un computer a chi ne ha bisogno
    • Promuovere la cultura del riuso e della solidarietà
    • Ridurre i rifiuti elettronici (e-waste)
    • Diffondere le conoscenze informatiche

    A chi si rivolge il progetto eQuid?
    • A chi ha bisogno di un computer, ma preferisce il “riuso” all’acquisto. Per principio o per necessità, non importa.
    • A chi ha dei computer ancora validi che non utilizza più e vorrebbe metterli a disposizione della cittadinanza.
    • A chi ha tempo e competenze che vorrebbe dedicare al progetto, per aiutare a diffondere la conoscenza informatica nella propria comunità.
    Il form di contatto è disponibile in questo pagina.

    Vuoi contribuire?
    • Anche la tua azienda crede che donare alla cittadinanza i PC dismessi paghi un ROI migliore che venderli per pochi spiccioli? Scrivici!
    • Conosci qualcuno che potrebbe essere interessato a donare i propri dispositivi? Parlagli del nostro progetto!
    • Vuoi mettere a disposizione le tue competenze informatiche, sotto forma di volontariato, per aiutarci nella formazione ai cittadini? Scopri com’è bello aiutare la propria comunità! Scrivici!
    • E se, invece, la tua idea grafica diventasse la stampa dei prossimi 50 PC eQuiD? Perchè no! Contattaci

    Il form di contatto è disponibile in questo pagina.

  • Raccolta
    Accettiamo i PC se sono ancora adatti ad un uso personale (o “familiare”). Il contributo maggiore arriva dalle aziende del territorio e dai singoli cittadini che, con un gesto che costa poco o nulla, vogliono contribuire al miglioramento della comunità!

    Rigenerazione
    I PC vengono rigenerati in modo professionale.
    I dati personali vengono eliminati in maniera certificata (secondo le specifiche più severe del mondo bancario) e tutto il software viene installato da zero.
    Un pit-stop da formula uno!

    Valorizzazione
    Ogni PC diventa una piccola opera d’arte!
    L’esterno viene personalizzato con grafiche disegnate da artisti locali appositamente per il progetto. Anche lo sfondo ed i contenuti sono personalizzati e ne riflettono lo spirito. Ogni dispositivo diventa, così, un “pezzo unico”!

    Distribuzione
    I PC vengono distribuiti (gratuitamente) dalla “Divisione della Socialità” della Città di Lugano.
    I cittadini che per etica preferiscono l’ “usato consapevole” all’acquisto del nuovo, o semplicemente si trovano in un momento di difficoltà, possono ricevere un dispositivo.

    Formazione
    Assieme ai PC vengono erogate delle sessioni di formazione sulle specifiche esigenze dei cittadini.
    Dalle basi dell’informatica alle tecniche per difendersi dal Cyberbullismo. Per un cittadino #digitaleconsapevole !

  • Progetto eQuiD è stato ideato da: Lugano Living Lab
    Collaborazione e coordinamento: Divisione Socialità della Città di Lugano
    Rigenerazione del PC: Divisione Informatica della Città di Lugano
    Valorizzazione dei pc: Fondazione Diamante